Homepage > Hai bisogno di aiuto? > Guida > I quattro volti della moneta elettronica

I quattro volti della moneta elettronica

Il denaro di plastica ha conosciuto un vero e proprio boom negli ultimi anni, tanto che ormai esistono carte di tutti i tipi: di credito e di debito, revolving e a saldo, fornite dalla banca presso cui si apre il conto corrente o dal supermercato sotto casa.
Importante diventa allora conoscere caratteristiche e potenzialità di ciascuna carta, per utilizzarla al meglio ed evitare di cadere in errore.


Caratteristiche delle carte di debito

Quando si parla di carte di debito ci si riferisce alla carta bancomat, una tessera plastificata che permette di prelevare contante dagli sportelli automatici e di fare acquisti presso gli esercizi convenzionati tramite il sistema Point of Sale (PoS).
Ogni transazione è regolata con valuta del giorno stesso tramite addebito sul conto corrente del titolare.
Solitamente i prelievi effettuati presso gli sportelli della banca depositaria del conto corrente sono a costo zero per i consumatori, mentre tutti gli altri sono sottoposti a una fee (commissione) compresa tra uno e tre euro.


Caratteristiche delle carte di credito: revolving e a saldo

Simili nell'aspetto esteriore sono le carte di credito, che rappresentano uno strumento di pagamento valido presso tutti gli esercizi convenzionati.
A differenza del bancomat, la carta di credito è associata a un fido, per un importo massimo che, generalmente, è computato su base mensile.
La carta di credito revolving, invece, detto fido si ricostituisce man mano che si procede con i rimborsi mensili rateali: è la carta per antonomasia, in quanto abbina le funzionalità delle normali carte a saldo alla presenza di un prestito incorporato.

La carta di credito a saldo, invece, si avvicina alla carta di debito: la sua peculiarità risiede nel fatto che tutti gli importi spesi nell’arco del mese vengono addebitati in un'unica soluzione, solitamente entro la metà del mese successivo.


E le carte revolving Findomestic?

Le carte revolving Findomestic sono in grado quindi di offrire ai propri clienti un vero e proprio fido di denaro, da spendere a seconda delle proprie esigenze (effettuare acquisti nei negozi, pagare il pedaggio autostradale o ricaricare il telefonino entro un limite prefissato), per poi rimborsare ciascuna spesa nel tempo e in maniera flessibile, a piccole rate.