Cosa cambia con la nuova normativa sugli assegni?

Dal 2014 ( in virtù del Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze n. 205 del 3/10/2014 che modifica c.d. “Legge Assegni” (R.D. n. 1736/1933)) gli assegni bancari e circolari in forma elettronica hanno lo stesso valore legale di quelli su carta. Gli assegni bancari e gli assegni circolari quindi possono essere presentati al pagamento sia in forma cartacea che elettronica. Le copie informatiche di assegni cartacei sostituiscono ad ogni effetto di legge gli originali da cui sono tratte.
Nel caso in cui l’assegno presentato al pagamento in forma elettronica non venga pagato, il protesto o la constatazione equivalente possono essere richiesti esclusivamente in via telematica.