T.A.E.G. (Tasso Annuo Effettivo Globale)

Il TAEG, o tasso effettivo globale, rappresenta il costo totale del credito su base annua, e viene espresso con la percentuale dell’importo totale del credito.

Il TAEG è l’indice di costo complessivo del finanziamento e riassume in un’unica cifra percentuale oltre al TAN (tasso di interesse nominale), anche tutti i costi a carico del consumatore.

Fino a oggi (con un primo adeguamento il 1° ottobre 2010), restavano esclusi gli oneri fiscali a carico del cliente, per esempio le imposte di bollo: dal 1° giugno 2011, anche questi oneri sono inclusi.

Nel dettaglio, il TAEG per i prestiti personali di credito classico è composto da queste voci:

  • interessi 
  • spese di istruttoria pratica
  • spese di incasso e gestione rata
  • imposta di bollo/sostitutiva sul contratto
  • imposta di bollo su singola comunicazione al cliente, se prevista 
  • costo per le singole comunicazioni periodiche


Sono esclusi i costi accessori facoltativi legati al contratto del credito, come le polizze assicurative, (se non sono obbligatorie), come nel caso di quelle proposte da Findomestic.

Inoltre sono esclusi: 

  • il costo per richiesta documentazione (es.certificazione/fatturazione interessi ecc.) 
  • indennità per ritardo pagamenti
  • penali e interessi di mora per decadenza del beneficio del termine


Per la linea di credito, invece, il nuovo TAEG è costruito sulla base del fido massimo concesso al cliente, simulando che il cliente lo utilizzi subito e che in un anno rimborsi tutto pagando 12 rate.

Sono compresi: 

  • interessi 
  • imposta di bollo su ogni estratto conto spese di tenuta conto 
  • quota associativa annuale



Non sono compresi, perché non si può definire in anticipo se il cliente ne farà uso: 

  • commissioni per operazioni di anticipo contanti (assegno/bonifico/prelievi sportelli bancomat in Italia e all’estero) 
  • tasso di cambio per le operazioni effettuate all’estero al di fuori dei paesi aderenti all’euro 
  • riemissione carta o pin (fino ad un massimo di 15 euro) conseguente a un blocco richiesto dal cliente (per esempio per furto/smarrimento o clonazione) 
  • pagamento dei bollettini postali mediante il sito Findomestic fino ad un massimo di 3 euro 
  • spese di sollecito pagamento (5 euro) 
  • estratto conto cronologico e fatturazione interessi (massimo 15 euro) Oltre al Taeg esiste anche il TAN (tasso di interesse nominale)


Visita la nostra pagina web Prestiti Personali per sapere tutto sui nostri finanziamenti e su come richiedere quello più adatto alle tue esigenze.